22
giu
© Carlo Romano - Estate Romana 2018 - Fuori Posto2

Estate Romana, Parco del Pineto: i laboratori

Posted by Festival Fuori Posto News
22 giugno 2018

Estate Romana 2018 – Festival FUORI POSTO _ Biblioteca Casa del Parco – Parco Del Pineto: #laboratori

📆 23 giugno:
=> 👣 dalle 11 alle 13 – Laboratorio “Danceability in famiglia” a cura dell’Associazione Fuori Contesto e condotto da Eleonora Tregambe. Dedicato a genitori e figli. Età 3-7 anni
Il laboratorio DANCEABILITY propone il metodo di lavoro della danceability, per stabilire, tra i bambini, e poi tra bambini ed adulti una comunicazione che passa per il corpo e alla fine arriva alla parola. Un laboratorio che parte da singoli gesti, piccoli gesti, e li fa crescere, li muove fino a portare ciascuno a raccontare una propria storia che, prendendo vita, poco a poco si incontra con le storie nate dai gesti degli altri per creare un vero e proprio gioco. Durante il laboratorio vengono letti e poi mossi alcuni libri per l’infanzia. Il percorso proposto vuole stimolare la creatività dei partecipanti perché parola e corpo, sollecitati da immaginazione e sensazioni, liberino insieme i propri potenziali espressivi.

📆 25-28 giugno:
=> 📷 Dalle 9 alle 11 – laboratorio “Biblio & Scatto” a cura dell’Associazione Culturale WSP Photography e condotto da Lucia Perrotta. Età consigliata: 8-11 anni
“Biblio & scatto” è un laboratorio di lettura e fotografia, in cui i partecipanti si cimenteranno nella lettura di un racconto o di una poesia e successivamente nella fotografia delle immagini suscitate dalle parole.
L’obiettivo è di promuovere sia il piacere della lettura tramite il linguaggio fotografico e il suo potere interpretativo, sia la conoscenza e il rispetto della natura e del territorio di appartenenza.
Il laboratorio è articolato in un ciclo di cinque appuntamenti. Durante il laboratorio i partecipanti si cimenteranno nella lettura di un racconto o di una poesia e successivamente nella fotografia delle immagini suscitate dalle parole.
Il tema delle letture sarà quello della natura in tutte le sue forme e articolazioni, lasviandosi ispirare dalla bellezza e dai segreti del Parco del Pineto.

=> 👣Dalle 11.30 alle 13 – Laboratorio “Danceability al Pineto” a cura dell’Associazione Fuori Contesto e condotto da Eleonora Tregambe. Età consigliata: 3-7 anni
Il percorso proposto vuole stimolare la creatività dei partecipanti perché parola e corpo, sollecitati da immaginazione e sensazioni, liberino insieme i propri potenziali espressivi.
Il corpo entra in dialogo con il parco del Pineto e diventa gesto, movimento, narrazione. La storia di ogni partecipante si incontra con la storia del parco e con le storie nate dai gesti degli altri per creare un vero e proprio gioco. La danza così si fino a costruire una performance site specific che aprirà una delle tre serate di spettacolo previste dal festival.
La DanceAbility, nata e sviluppatasi negli Stati Uniti all’inizio degli anni ’90 grazie al contributo e alla sensibilità del ballerino e coreografo statunitense Alito Alessi (direttore della Joint Forces Dance Company), è una tecnica di danza e improvvisazione che permette a persone differenti di confrontarsi e “agire” insieme.
La relazione con l’altro è al centro di questo lavoro. Il principio d da cui si parte è che tutti possono danzare, mettendo a frutto le proprie potenzialità espressive, nel pieno rispetto delle diversità. Il lavoro che si propone non esclude, quindi, nessuno.

📆2-6 luglio:
=> 🎨 Dalle 9 alle 11 – Laboratorio “Natura Creativa” a cura del Collettivo Pinacci Nostri e condotto da Carlo Gori, Lucas Cioffis, Marco Cioffi, Francesca Mosca, Edoardo Isonzo Egon Ipsos, Giacomo von Normann. Età consigliata: 8-11 anni
Il laboratoro trae ispirazione dall’osservazione dello splendido Parco del Pineto e dei suoi elementi, con un focus speciale sulla natura creativa delle bambine e dei bambini che parteciperanno. Quotidianamente i partecipanti elaboreranno dei manufatti che saranno esposti al pubblico nelle serate di spettacolo, con l’idea di stimolare la riflessione degli adulti.
I laboratori, diretti da Carlo Gori, artista multidisciplinare e pedagogo, sono tutti realizzati con gli artisti del collettivo dei Pinacci Nostri, ognuno con la propria specificità. Luca Cioffi indagherà con i ragazzi la trama degli elementi naturali, lasciandosi sorprendere dall’infinita ricchezza creativa della natura stessa, riproporla attraverso l’uso del disegno, del colore e di semplici tecniche di stampa, ed inventandosi, perché no, anche la trama di una storia. Con Marco Cioffi si entra nel mondo della poesia, alla ricerca del potere evocativo delle parole, di quelle che ci sono più affini o di quelle trovate casualmente, magari grazie agli infiniti libri della biblioteca, per elaborare poi il tutto in senso visuale. Con Francesca Mosca si affronta il tema del riciclo in senso creativo, per sviluppare insieme una grande opera collettiva che mantenga tanti pezzettini di noi. Edoardo Isonzo condurrà i ragazzi all’interno dalle opere artistiche di pittori famosi, specie contemporanei, per aguzzare gli occhi della mente e sviluppare con la fantasia. Giacomo Von Normann, infine, promuoverà la valorizzazione delle tante opere artistiche che sono contenute nella biblioteca, nel parco e nelle sue vicinanze per arrivare a realizzare la nostra speciale opera.

=> 📣 Dalle 11.00 alle 13.00 – “Le parole dei bambini fanno cultura”. Laboratorio di narrazione e disegno a cura dei Fuori ConTesto e condotto da Maria Camila Garcia Martinez. Età consigliata: 3-7 anni
Il laboratorio prevede di raccontare e leggere storie attorno al tema della città, il parco, la partecipazione. I libri saranno scelti all’interno dell’offerta della Biblioteca Casa del Parco.
Successivamente verrà chiesto ai bambini di formulare un proprio pensiero, la propria idea, sul tema. Fino a mettere insieme tutte le idee in un progetto comune. In un disegno collage di tutti i disegni e le parole.

📆 7 luglio:
=> 🎶 Dalle 11.00 alle 13.00 – Laboratorio “La musica del Pineto” a cura del collettivo Pinacci Nostri e condotto da Beatrice De Simone, Elenora De Simone, Matteo Pispico
Il laboratorio parte dalla riflessione su un brano scelto e dagli elementi sonori e dai materiali presenti nel Parco del Pineto per arrivare a costruire un violino dei poveri e un bastone della pioggia. Strumenti che i bambini impareranno a suonare fino ad intonare insieme all’arpa, al flauto e al tamburello dei conduttori del laboratorio i suoni e i rumori del parco.

I laboratori sono gratuiti.
Per prenotarsi: info@fuoricontesto.it, 3291554787. www.festivalfuoriposto.org

(ph. Carlo Romano)

Tag:

test

Organizzato da

test

Con il contributo di

test

In collaborazione con

test
test
test
test
test
test
test
test
test
test
test
test